Carciofo (Cynara scolymus)

Le proprietà

I carciofi sono una fonte eccellente di fibra alimentare, di magnesio e di cromo. Un carciofo di medie dimensioni  è un’ottima fonte di vitamina C, acido folico, biotina e manganese, nonchè di niacina, riboflavina, tiamina, vitamina A e potassio. Con sole 60 calorie, il carciofo fornisce 4.2 g di proteine, 0.2 g di grassi, 1,2 g di carboidrati, di cui 5.4 sotto forma di fibre.

Benefici per la salute

I carciofi freschi hanno un contenuto calorico molto basso dato che i carboidrati contenuti sono sotto forma di inulina, un amido gestito in modo diverso dagli altri zuccheri. L’inulina non è infatti utilizzata per il metabolismo energetico. L’inulina si è dimostrata in grado di aiutare il controllo dello zucchero nel sangue.

Il carciofo è conosciuto per le sue proprietà benefiche per il fegato. Svolge una funzione coleretica, promuovendo cioè  il flusso della bile e dei grassi verso e dal fegato. Aiuta nei processi di riequilibrio del colesterolo e dei trigliceridi.

Controindicazioni 

Facendo parte della famiglia delle Composite, possono manifestarsi allergie in tutte quelle persone che lo sono già per piante come il tarassaco, la calendula e la camomilla.

Come si sceglie e si conserva

Al di là della forma, il carciofo deve essere compatto e sembrare pesante. Le foglie devono essere spesse, sode, carnose e chiuse strettamente le une con le altre. E’ bene capovolgere il carciofo e controllare l’estremità del gambo. Infine si può stringere il carciofo tra le mani: se è fresco, le foglie piene e croccanti risponderanno con un stridio. Nonostante il loro aspetto robusto, i carciofi deperiscono facilmente. Se li metti in un sacchetto di plastica, spruzzando con qualche goccia d’acqua per mantenere l’umidità, conservandoli nello scompartimento della frutta e verdura, li puoi conservare per 4/5 giorni.

Ricetta con i carciofi

http://www.carlacasali.com/portfolio/carciofi-rosolati-in-crema-di-piselli/