Ingredienti per 4 persone:

  • 240 g conchiglie mais bianco alla spirulina
  • 300 g carote
  • 3 batate
  • 2 porri
  • 200 ml crema di cocco
  • 1 lt. acqua di cottura della pasta
  • 2 g curcuma
  • 100 g quinoa soffiata
  • Olio EVO qb
  • Timo in polvere qb
  • Sale integrale qb
  • Pepe bianco qb

Procedimento:

Per prima cosa procedete con la cottura della pasta, mettete sul fuoco l’acqua senza sale e a bollore raggiunto lessate la pasta per 8 minuti.

A cottura avvenuta scolate la pasta senza buttare l’acqua di cottura e tenete da parte.

Per evitare che la pasta si attacchi condite con un po’ di olio. Lavate e mondate le carote, un porro e la batata, poi tagliate entrambi a rondelle di circa 1 cm., fate rosolare a fuoco dolce in una casseruola per 10 minuti con l’olio, sale e un po’ di pepe bianco.

Aggiungete un po’ di acqua di cottura della pasta per evitare che si attacchi e dopo qualche minuto  versate la restante acqua e portate a cottura le verdure per 20 – 25 minuti circa.

Trascorso il tempo versate nelle verdure la crema di cocco e la curcuma, frullate il tutto fino a ottenere una crema densa e omogenea. In una teglia ricoperta da carta forno adagiate l’altro porro tagliato a rondelle, lavato e privato della buccia esterna, condite con un po’ di olio, sale e timo in polvere, fate gratinare per 15 minuti a 175°C a forno statico.

Portate nuovamente a bollore la crema e servite con le conchiglie di spirulina precedentemente cotte i porri gratinati e una spolverata di quinoa soffiata.

Questa ricetta è stata realizzata con la pasta di mais bianco Bontasana